Ultimi articoli
recent

Venezia, i caffè più antichi d′Italia

La bellezza di Venezia non la percepisci soltanto nei canali, sulle facciate dei suoi edifici o nel legno di una gondola. Alberga anche altrove. Magari in quelle antiche attività commerciali che dopo secoli continuano il loro operato. Il caso è quello dei caffè più famosi della città, distribuiti nella centralissima Piazza San Marco. In questo mio weekend ho deciso di fare una visita a ognuno di loro, scoprendone i segreti, gli aneddoti e le tante storie che li hanno resi famosi.

- Il primo che ho visitato è il Caffè Florian. Per accedervi, scattando fotografie e muovendomi nel locale nella più assoluta libertà, ho dovuto chiedere autorizzazione alla direzione del locale, che gentilmente me l'ha concessa. Il locale, il più antico d'Italia, venne inaugurato nel lontano 29 Dicembre 1720 e si trova sotto le Procuratie Nuove, a circa 50 metri dal Campanile di San Marco. Ci si accorge della sua presenza già dall'esterno, per via dei tavolini che invadono la Piazza e della pedana riservata ai suonatori di musica classica, rigorosamente in giacca e cravatta. L'ingresso nel locale, protetto dai portici, è caratterizzato dall'antica insegna e da vetrate opache che donano quell'atmosfera antica tanto ricercata. Si può accedere dall'ingresso principale o direttamente nelle altre sale limitrofe. Passando dalla porta di servizio ci si trova dinanzi un bancone per il pagamento e una vetrinetta con prodotti di enogastronomici dal prezzo molto alto. Sull'immediata destra si accede in una stanza con gli arredi originali del tempo, fra cui il tavolino di Goldoni e Casanova. Si racconta che Giacomo Casanova corteggiasse le dame in questo locale e che in seguito alla sua fuga dalle prigioni si fermò nel solito tavolino. Sulla sinistra una seconda stanza anch'essa dagli arredi autentici. In fondo all'androne il bancone del locale. Solo camerieri in un frenetico viavai di vassoi e un gruppo di uomini ben vestiti a gustarsi il loro cocktail. Ne approfitto per visitare i bagni (nulla in confronto al locale). Fra le tante celebrità che hanno frequentato il Caffè ricordiamo: Pellico, Parini, Gozzi, Rousseau, Byron, Dickens, Foscolo, Goethe, D'Annunzio.

Alcuni prezzi: 
Caffè 6,50 € - caffè al tavolo con musica 12,50 € - servizio compreso con thè a scelta 33 € - Coca Cola 10 € - colazione completa 38 € - croissant 4,50 € - insalata Florian 21 € - Aperol 12 € - Cognac Luigi XIII 195 € - Champagne Dom Perignon 290 €



- Di fronte al Caffè Florian, sull'altra sponda di Piazza San Marco, troviamo il Caffè Lavena. Risale al 1750 e nel corso della sua storia ha cambiato più volte il nome: da Regina d'Ungheria, a Orso Coronato. Nel 1860 fu acquistato da Carlo Lavena che gli diede il suo nome. Il suo caffè era molto apprezzato da Richard Wagner. Anch'esso conserva gli arredi originali e ha la particolarità di essere diviso su due livelli. All'esterno i tavolini invadono la Piazza, a ridosso dell'orchestra.

Alcuni prezzi: 
Caffè 6,00 € - cioccolata 10 € - piccola colazione 24,50 € - thè 8,90 € - Coca Cola 8,50 € - acqua (0,25 litri) 5,70 € - Louis Roederer Cristal 350 € - Cocktails 22 €



- A pochi metri dal Lavena, sotto le Procuratie Vecchie, troviamo il Caffè Quadri. Venne inaugurato nel 1775 da Giorgio Quadri assieme alla moglie greca Naxina. L'idea era quella di aprire un locale dove vendere il caffè, importato, sottoforma di acqua negra bollente. Ed ebbe un gran successo, tantochè l'attività divenne uno dei luoghi preferiti dall'aristocrazia veneziana. Fra le celebrità che vi hanno fatto visita, il locale vanta: Stendhal, Mitterand, Woody Allen, Proust, Dumas padre e Wagner. 

Alcuni prezzi: 
Caffè 10,00 € - cioccolata 15 € - thè 13,00 € - Coca Cola 13,00 € - acqua (0,25 litri) 5,00 € - coppa mista gelato 15 € - cocktails 22 € - pizza Margherita 20 €



- L'ultimo locale che ho modo di visitare è l'Harry's Bar. Si trova nei pressi di Piazza San Marco, in Calle Vallaresso. Risale al 1931 ed è famoso perché quì sono nati il cocktail Bellini e il carpaccio. Fra i personaggi noti troviamo Hemingway, Chaplin, Peggy Guggenheim, Toscanini, Braque, Capote, Orson Welles.

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.