Ultimi articoli
recent

La Sardegna in 7 giorni: anello intorno alla regione

La Sardegna è una delle mete turistiche di maggiore importanza nella nostra penisola. Ma come conviene visitarla? Il mio consiglio è quello di girarsela in automobile, toccando tutte le sue peculiarità. E per farlo sono due i modi: o affittare la macchina in aeroporto, o arrivarci con la propria sfruttando il sistema dei traghetti. Ma prima di parlare di mezzi di trasporto ecco l’itinerario pensato per sette giorni in Sardegna: 

(Foto di Luca Giudicatti)
Giorno 1, 2 – Cagliari 
Per visitare il capoluogo di regione ci vogliono almeno due giorni. Il tour della città comincia dai siti antichi qui conservati: l’anfiteatro romano, la necropoli di Tuvixeddu e la Villa di Tigelli nel quartiero di Stampace. È consigliata la sosta presso la Cattedrale di Santa Maria e al Santuario di Bonaria. Per chi ama i luoghi di qualità tipici e unici, è d’obbligo fermarsi al Mercato San Benedetto e acquistare fra i tanti prodotti naturali.

Giorno 3 – Nuoro 
Partendo da Cagliari si attraversa e risale il versante orientale della Sardegna. Si costeggiano spiagge come Costa Rei e Muravera, procedendo verso Nuoro. Prima di entrare nel capoluogo di provincia, consiglio di fermarsi presso due delle spiagge più conosciute della regione: Cala Goloritze e Cala Mariolu. Da lì spostamento a Nuoro

Giorno 4 –Olbia 
Le maggiori attrazioni di Nuoro sono nei dintorni della provincia. Per esempio nella vicina Orgosolo vale la pena fermarsi a vedere i murales che caratterizzano la città, mentre nel Villaggio di Tiscali si potrà assistere allo spettacolo dei Nuraghi: un canyon di roccia con costruzioni preistoriche. Da Nuoro ci si sposta verso Olbia, in direzione Costa Smeralda.

Giorno 5 – Alghero 
Da Olbia si arriva a Sassari. Un tour mattutino della città, per ammirare la Piazza d’Italia e la Cattedrale di San Nicola. Il pomeriggio partenza verso Alghero. Fino a notte si può godere la bellezza di questa località fra le più importanti per il turismo sardo. Personalmente vi consiglio il giro della città durante il tramonto.

Giorno 6 – Oristano 
L’ultima tappa del tour della Sardegna si conclude nel versante occidentale della regione. Si giunge nella piccola Oristano, per godere delle sue spiagge. Consigliata la località di Cabras, per visitare spiagge come Is Aruttas e la Penisola del Sinis. Le sue coste bianche rappresentano un gioiello tutto da scoprire (occhio a non ustionarvi al sole, qui è molto facile). 

Giorno 7 – Cagliari 
Il tour ad anello della Sardegna termina a Cagliari, ben collegata col resto del mondo (via traghetto e via aereo). Sette giorni pieni che vi regaleranno tantissime emozioni.

Per girare la Sardegna – comodamente – occorre muoversi in macchina. Escludendo un possibile affitto della vettura, si potrebbe pensare di arrivare con la propria. Cagliari è collegata con diverse città italiane, Palermo compresa. Per la prenotazione dei traghetti consultate il sito http://www.traghettiper-sardegna.it/
Non per forza da Cagliari, il vostro anello turistico in Sardegna può cominciare anche da località come Arbatax, Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres: insomma, le città collegate con traghetti.

E adesso scegliete la tratta migliore e perdetevi fra le tante meraviglie della Sardegna!

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.