Ultimi articoli
recent

Il Castello di Predjama, uno dei monumenti più belli della Slovenia

Il Castello di Predjama è un gioiello della Slovenia e ha la caratteristica di essere stato costruito all'interno di una grotta. Un monumento suggestivo, che lo rendono un simbolo nazionale.

 


INFORMAZIONI GENERALI SUL CASTELLO DI PREDJAMA

Il Castello di Predjama, conosciuto anche col nome di Castel Lueghi, viene considerato come uno dei castelli più belli e romantici fra quelli esistenti in Europa e grazie alla sua costruzione, all’interno di una grotta alta 123 metri, è da sempre stato considerato come un maniero inespugnabile. La sua edificazione viene fatta risalire al XIII secolo, nella regione del Carso in Slovenia, quando si sfruttò la presenza delle grotte, e le loro gallerie naturali, come possibile rifugio in caso di attacchi nemici. La stessa grotta garantiva una protezione su due lati del castello, esponendone solo due che comunque potevano essere difesi senza grandi difficoltà.

Fu qui che visse un certo Erasmo Lueger, il signorotto del paese che aveva ricevuto l’investitura baronale direttamente dall’imperatore Federico III d’Asburgo. Secondo la storia, esso era una figura non raccomandabile e trascorreva le sue giornate alternando scorrerie a fughe. Un ladro di alto rango, che si mise contro dapprima persone locali e successivamente lo stesso imperatore. Sfruttava un collegamento sotterraneo, un vero e proprio cunicolo che collegava il Castello di Predjama al fiume Vipacco, dall’altra parte del massiccio roccioso: gli serviva per rientrare, fuggire e per avere i rifornimenti durante gli assedi. In uno di questi assedi le truppe imperiali tentarono di bloccare Erasmus, senza riuscirci con metodi bellici. A consegnare il signorotto fu un traditore: un servitore che svelò il rifugio in cui egli si nascondeva. 




IL GIRO NEL CASTELLO DI PREDJAMA

Visitare il Castello di Predjama è un’esperienza che coniuga l’architettura difensivistica alla natura retrostante. Dura poco più di un’ora e permette di vivere il fascino di questo luogo da molti considerato romantico e al contempo gotico. Il giro comincia davanti l’ingresso principale del castello, laddove è posizionato un casotto in legno. È qui che si possono acquistare i biglietti e ricevere le audioguide in lingua che condurranno il visitatore alla scoperta del complesso.

Si accese in un piccolo cortile, composto da una scalinata sull’immediata destra e da un piccolo chiostro frontale, con tre pareti artificiali e una naturale. Sulla sinistra delle finestre permettono di affacciarsi sul panorama sottostante, laddove si trova il viale precedentemente attraversato per giungere all’interno. Osservando da queste finestre si ha la stessa visione che avevano i difensori del castello durante gli assedi.

Si risale la scalinata arrivando a piani superiori adibiti per riunioni e stanze da letto. Successivamente si prosegue oltrepassando il chiostro e continuando dall’altra parte del castello. Una particolarità: fra il corridoio che passa per il chiostro, e il muro perimetrale esterno, c’è una piccola stanza utilizzata come latrina. Una fessura lasciava scendere i liquami fuori dalla struttura direttamente nella scarpata sottostante.

Si entra nella stanza che un tempo era usata come tribunale. Adiacente vi è la sala di tortura che permette di vivere un’esperienza del tutto particolare. Secondo le testimonianze, e i rilevamenti scientifici, in questa sala vi sono dei fenomeni paranormali. Se in solitaria ci si ferma ad ascoltare i suoni provenienti dal fondo, si sentiranno gocce che impattano nell’acqua e particolari fenomeni acustici di cui non si ha una certezza sull’origine. Potrebbero essere benissimo effetti dovuti all’incanalamento del vento nelle fessure, tuttavia per come si manifestano ricordano delle voci. Non è facile ascoltarli. 



Si risalgono le sale più eleganti, con arredi originali. Una di queste possiede il trono ed è stata arricchita dalla presenza di stoffe sulle pareti e di armature appartenute alle milizie. Al di sopra si trova l’armeria, in quella che un tempo veniva utilizzata come soffitta principale: vi sono esposte armi quali lance e alabarde, ma anche martelli, archi, spade e balestre, oltre alle corazze. La cosa che colpisce maggiormente è come questi spazi siano l’uno addossato all’altro, in un dedalo di corridoi fatto di sali e scendi e piccoli cortili. Alle volte le scale che portano ai piani superiori sono ricavate dalla roccia. In una in particolare, ripida e scivolosa, conduce al punto più alto della facciata del castello. Fu qui che venne girato il film “Armour of God” in cui l’attore Jackie Chan cadde rovinosamente dalla scalinata, facendosi molto male. 



La parte del Castello di Predjama che più affascina i visitatori è la grotta retrostante. È una vera e propria cittadella, l’ultima in cui fuggire in caso di attacco. Vi si accede da un ponticello in legno che conduce davanti a un portale in pietra. All’interno la grotta è stata riempita da casotti a terrazzamento, oggi crollati. Dalla sommità si gode un affaccio panoramico prospettico verso la valle. 




COME MUOVERSI A PREDJAMA

Quando si arriva a Predjama si è costretti a lasciare la propria macchina in prossimità di un parcheggio di modeste dimensioni. Da qui si percorrerà a piedi la strada pedonale che porta fino al castello e che passa in un piccolo centro abitato sorto ai bordi dello stesso. È composto da abitazioni e da una tavola calda, l’ideale per mangiare con una vista sul panorama. La strada si restringe e diviene un piccolo viale lastricato che fiancheggia una leggera scarpata in erba. È formato da affacci e sedute in cui si potranno scattare delle foto ricordo. Al termine del viale lastricato c’è l’ingresso al castello. 




COME ARRIVARE AL CASTELLO DI PREDJAMA

Il Castello di Predjama si trova a 10 km dalle Grotte di Postumia e per arrivarvi occorre seguire dapprima le indicazioni per Postumia e successivamente quelle per Predjama. In automobile si deve proseguire sull’autostrada A1 in direzione Lubiana / Capodistria e uscire a Postojna (uscita 41). Quindi proseguire lungo la strada statale 913 fino a Bucuie e da lì svoltare a sinistra verso Predjama. 


COSA VEDERE NELLE VICINANZE DEL CASTELLO DI PREDJAMA

A 10 km dal Castello di Predjama sono situate le Grotte di Postumia, fra le più famose al mondo, di certo le più visitate. È consigliata una visita nella regione del Carso, in particolar modo nella località di San Daniele del Carso, alla scoperta di un borgo che ha molto da raccontare. Infine le più grandi località di Trieste e Lubiana sono a 40 km di distanza. 




TARIFFARIO (AL 2017)

Per il Castello di Predjama:

- Adulti - 13,80€
- Studenti (16 – 25) - 11,00€
- Bambini (fino ai 15) – 8,30€
- Bambini (fino ai 5) – 1,00€

2 commenti:

  1. Sono stata alle Grotte di Postumia lo scorso anno, ma per questioni di tempo non sono riuscita a visitare il castello, un vero peccato! Penso che anche io rimarrei affascinata soprattutto dalla grotta :)
    La Slovenia non è lontanissima da dove vivo, spero di tornarci presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, erano a dieci km da lì! Su, dovrai riorganizzarti per colmare questa mancanza :)

      Elimina

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.