Ultimi articoli
recent

La cisterna di Bolognano

Collocata a ridosso del fiume Orta, la cisterna di Bolognano rappresenta uno dei gioielli che l'Abruzzo nasconde tra le sue montagne. Raggiungibile facilmente a piedi, con una alternanza di sentieri e guadi nel fiume, è un luogo unico nel suo genere, ideale per una giornata in famiglia o fra amici.

Per raggiungere il sito, occorre arrivare all'interno del paese di Bolognano. Costeggiando la Chiesa di Sant'Antonio Abate, seguendo le indicazioni presenti al di sopra di un cartello, si attraversa un primo tratto fra abitazioni e recinzioni.

Il sentiero comincerà al termine della ultima abitazione e si interromperà, parzialmente, nei pressi di una catena. Qui troviamo il primo bivio: sulla destra di sale sul punto panoramico; sulla sinistra si scende verso il fiume Orta. Scendendo, il sentiero si dislocherà in una boscaglia e verrà alleggerito da tornantoni.

Quando arriverà a ridosso delle acque del fiume Orta, si perderà in un punto inaccessibile. Occorrerà guadare il fiume per poter continuare la propria marcia.


Da tenere gli occhi aperti, lungo il tragitto la fauna riserverà delle piacevoli sorprese, come delle rane o varietà di insetti dai bei colori.




Nel tratto finale bisognerà guadare il fiume in almeno due punti. Un primo punto condurrà all'interno di un bosco, dentro la quale sarà ancora ben visibile il sentiero. Dopo meno di trenta secondi di marcia, si aprirà sulla sinistra la cisterna di Bolognano, rialzata rispetto il livello dell'orta di almeno due metri. Per salire sopra la piattaforma di roccia ed osservare al meglio la Cisterna, occorre arrampicarsi aiutandosi con un passamano ricavato da un albero.
Una volta saliti sulla piattaforma si arriverà a ridosso della cisterna. Sarà riconoscibile per la sua cascata che termina in acque verdastre e dentro la quale ci si tuffano gli escursionisti.



Risalendo il sentiero che attraversa il bosco e che torna verso il paese di Bolognano, ci si ritrova sul bivio incontrato all'andata. Dirottando la marcia verso il sentiero nominato "punto panoramico cisterna", con una sigla A6, è possibile osservare i luoghi appena visitati da una altezza maggiore. Il sentiero dura circa venti minuti, tuttavia non ha un termine segnato e prosegue inoltrandosi fra la boscaglia. Il consiglio è quello di non addentrarsi troppo in quanto alcune frane hanno ostruito il passaggio con alberi o piantagioni cadute. Cosa ancora più importante è quella di non sporgersi.
Il sentiero comincia con una scaletta in ferro.



Una volta rientrati nel paese di Bolognano, consiglio la visita presso la chiesa di Sant'Antonio Abate, caratteristica con i suoi stucchi. Una piacevole passeggiata, all'interno delle vie del paese, vi farà scoprire luoghi artistici come la "Casa blu" di Mario Bottinelli Montadon, dipinta nel 2002.


Come arrivare:
Destinazione Bolognano.

Quando: 
Tutto l'anno.

Cosa vedere: 
Cisterna di Bolognano, Fiume Orta.

Cosa portare con se: 
Ricambio.

Consigli:
Evitare di sporgersi nei punti panoramici, non tuffarsi nella cisterna senza saper nuotare.

Numeri:
- Tempo di percorrenza: andata 0,30 ore - ritorno 0,40 ora
- Dislivello: 100 metri
- Difficoltà           (Stima personale)

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.