Ultimi articoli
recent

Dormire allo Sleep Well Youth Hostel, un ostello nel centro di Bruxelles

Nel pieno centro di Bruxelles, a poche centinaia di metri dalla Stazione Nord, e ben collegato con la rete metropolitana, si trova lo Sleep Well Youth Hostel, un ostello che mescola il design al comfort. La sua vicinanza alle grandi attrazioni cittadine fa sì che il pernottamento qui sia vantaggioso.

 

Il piano terra è caratterizzato da un grande open space che corre su tutta la struttura e aggira il vano scale con ascensore. Ha una pianta a forma di L e l’accesso è nell’angolo fra i due corpi longitudinali. Entrando ci si ritrova in una grande reception, con un bancone sovradimensionato e perfetto per una struttura alberghiera. Al suo fianco c’è una stanza adibita per il deposito bagagli e l’apertura elettronica è garantita da una chiave in possesso del personale. Alle spalle della reception si estende il primo corpo longitudinale, in cui è ricavato uno spazio adibito a bar nelle ore diurne e a locale in quelle notturne. C’è un bancone e delle sedute con tavolini. A impreziosire lo spazio una grande vetrata che corre per tutta la stanza. 



Davanti la reception c’è una salotto di passaggio, in cui appoggiarsi in attesa di ricevere la stanza o di fare il check-out. Due poltrone a pouf consentono di appoggiare momentaneamente i borsoni, mentre un distributore eroga cibo e bevande. Al suo fianco una libreria utilizzata per il BookCrossing: sembrerà assurdo ma c’erano anche dei libri in italiano. Un secondo salotto è posizionato a ridosso di questo e sfrutta delle installazioni lignee a forma di abitazione stilizzata per creare un ambiente riservato, in cui connettersi col proprio pc o interagire con altri ospiti. Oltre un terzo salotto con poltroncine e un biliardo. Infine ci sono dei biliardini nelle vicinanze del vano scale. 





Al primo piano è ricavato uno spazio comune coperto da una grande vetrata. Smista all’interno di stanze con funzioni differenti. Alcune sono utilizzate per le riunioni e hanno grandi tavolate circolari, altre per delle conferenze e possiedono una platea fatta di sedie. Quindi c’è la sala da pranzo, caratterizzata da un grande bancone self service con cucina alle spalle. Nello spazio comune partono le scalinate dirette ai piani superiori. Al di sotto di una di queste un computer è messo a disposizione per gli internauti. 



Nei piani superiori, dal secondo al sesto, ci sono i corridoi con le camere. Gli ultimi due piani sono stati restaurati e vantano un design accattivante adatto per un ostello: i colori scelti per porte e pareti sono cangianti, come l’azzurro e il verde acido. Si affacciano su un cortile vetrato posto al di sopra dello spazio comune del primo piano. Una particolarità: per accedere ai piani superiori è necessaria la tessera magnetica della stanza, sia per il vano scale che per l’ascensore: un modo per garantire la sicurezza negli interni. In tutti i piani la copertura Wi-Fi funziona bene. 



La nostra stanza è piccola ma ben organizzata. Ha un grande letto matrimoniale con una scrivania, che funge anche da mensola, e un televisore. Sull’immediata sinistra dell’ingresso si trova un blocco composto da un armadio, una doccia, un vano water e il lavandino. Non abbiamo trovato asciugamani e saponi: consiglio di portarseli da casa. 




Infine c’è un piano in fase di restauro. È il -1 che oggi somiglia a uno scantinato ma che nei prossimi mesi diverrà il cuore pulsante dell’ostello. Qui verranno inserite le sale comuni, oltre a una cucina messa a disposizione degli ospiti e la lavanderia, indispensabile per il target dei viaggiatori con lo zaino in spalla. 



All’esterno è una struttura elegante, caratterizzata dall’uso del laterizio e del cemento armato. Nella parte più bassa si trovano delle arcate intervallate da pilasti, con un mezzanino vetrato. La parte centrale è formata da finestre regolari e da fasce vetrate. Infine c’è un corpo aggiunto nella parte superiore più elaborato architettonicamente. 




QUALITÀ DEL SONNO

Trovandosi su una strada poco trafficata di Bruxelles, lo Sleep Well Youth Hostel non ha problemi di rumori dovuti al traffico. Lo stesso isolamento fra le camere permette di non sentire quello che avviene nelle stanze vicine. 


COLAZIONE

Viene servita al primo piano. Grande varietà di prodotti tipici della colazione centroeuropea, come salumi, frittata e formaggi. La scelta dei dolci è limitata. Un distributore eroga le bevande desiderate.


COME ARRIVARE ALLO SLEEP WELL YOUTH HOSTEL

L’ostello è situato nel pieno centro di Bruxelles, a dieci minuti a piedi dalla Stazione Nord e sempre a dieci minuti dalla Grand Place. Si trova nella via parallela a Rue Neuve, quella che è considerata la via dello shopping di Bruxelles.

- Per chi arriva dalla Stazione Nord, in treno e soprattutto con i Flixbus, dovrà proseguire a piedi lungo Rue de Progres fino a incontrare l’incrocio col Boulevard du Jardin Botanique: si incontrerà una piazza contemporanea fatta di grandi edifici. Si entra nella quali frontale Rue Neuve e alla prima a sinistra si svolta fino a entrare su Rue du Damier, dove è situato l’ostello. Nell’angolo in cui si svolta c’è un fast food Quick.

- Per chi arriva tramite metropolitana la stazione in cui scendere è “Rogier”: si trova sulla linea blu, la stessa della Stazione Midì, dove fanno scalo le navette Ryanair. Da qui si deve entrare su Rue Neuve e svoltare nella prima via a sinistra.

- Per chi viene dal centro occorre spostarsi su Rue des Dominicans, nell’isolato in cui è situato il Delirium, la più famosa birreria della città. Da qui ci si ritrova su Rue de l’Ecuyer e si deve continuare su Rue Leopold, per poi proseguire dritto fino a Rue du Damier ritrovandosi l’ostello sulla sinistra.


NELLE VICINANZE DEL BABILA HOSTEL

L’ostello gode di un’ottima posizione, a metà strada fra la Stazione Nord e il centro città. Nella via parallela, Rue Neuve, si concentrano le vetrine di moda più importanti della città, assieme alle grandi catene di distribuzione (come Primark) che hanno prezzi vantaggiosi. Sulla stessa si trovano ristoranti e fast food con prezzi contenuti (Quick e McDonald a 100 m). I supermercati si trovano in un raggio di 300 m. Per quelli che vogliono provare le tipicità cittadine, come le patatine fritte e la birra, l’isolato del Jeanneke-Pis è a dieci minuti di cammino: qui si troveranno il Cafè Georgette e il Delirium.


CONSIGLI

Trovandosi nella parte di Bruxelles più tranquilla è molto consigliato per chi viene per la prima volta in città, in particolar modo per le ragazze. Nelle strade non ho incontrato problemi, sia nelle ore diurne che in quelle notturne.

La prima volta che presi un ostello a Bruxelles mi ritrovai nel quartiere etnico e ricordo come non mi sentivo a mio agio a camminare da solo. Non a caso quel quartiere un anno dopo si è ritrovato al centro delle attenzioni mediatiche mondiali.


LA MIA ESPERIENZA PERSONALE

Ho trascorso una nottata nello Sleep Well Youth Hostel e mi sono trovato molto bene. Innanzitutto la vicinanza con la Stazione Nord mi ha permesso di spostarmi a piedi senza ricorrere ai mezzi pubblici, sia per l’andata che per il ritorno. La struttura mi è piaciuta molto e ho trovato spazi studiati per favorire la socializzazione dei viaggiatori e farli sentire a proprio agio. Inoltre ci sono degli accorgimenti che conferiscono una comodità necessaria in viaggi con lo zaino in spalla. Non tutto l’ostello era accessibile: gran parte era in fase di restauro e solo nei prossimi mesi sarò terminato. Gli ultimi due piani sono pronti e danno un’idea d’insieme sull’aspetto futuro dei corridoi e delle camere. Un appunto fondamentale riguarda il target dell’ostello: le persone che scelgono l’ostello sono dinamiche, amano la compagnia e cosa fondamentale non sono “negative”. Grande gentilezza da parte del personale. 

Scritto: Ottobre 2017
Ultima modifica: Ottobre 2017

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.