Ultimi articoli
recent

Caramanico, Valle dell′Orfento


Il comune di Caramanico è noto per il suo centro storico, per le sue terme e per la sua natura. Dalle sue vie partono sentieri che si dislocano fra i pascoli e nella Valle dell’Orfento. Uno di questi conduce presso il Ponte del Vallone, per poi ricongiungersi ad anello sino al Ponte di Caramanico.



Partiamo la mattina, orario non proibitivo per i ritmi estivi. Entriamo nel centro di Caramanico, schivando i tanti vecchietti che preferiscono trascorrere le loro vacanze in alberghi o pensioni di montagna. Affollano le strade, ti attraversano la strada e sembrano felici. Ce li lasciamo alle spalle e proseguiamo diretti verso il Centro Visite di Caramanico, una postazione inaugurata nel 1994 che si occupa di gestire il traffico degli escursionisti nelle diverse aree limitrofe al comune. Prendiamo il modulo di iscrizione, necessario per addentrarsi nella natura, e lo compiliamo. Ci vengono rilasciate le ultime direttive e via verso il sentiero.
Dal Centro Visite risaliamo la strada proseguendo sulla sinistra. Incontriamo delle abitazioni e un piccolo hotel nominato “La riserve”. Incontriamo il primo cartello del CAI, comincia il sentiero. Nel primo tratto, quasi pianeggiante, si incontrano arbusti che non fanno filtrare la luce solare, e ai lati piantagioni di rovi. Si alternano tratti in discesa ad altri in leggera salita: uno su tutti conduce sino ad una terrazza panoramica, ideale per scattare delle fotografie all’intera valle dell’Orfento. Proseguiamo la marcia e lo strapiombo sottostante ci invita a prestare la massima attenzione. 



Dopo quasi un’ora arriviamo al Ponte del Vallone, la prima tappa della nostra escursione. Collega i due versanti dell’Orfento, evitando un possibile guado del torrente. È costruito interamente in legno, con pioli incastrati fra loro. Poggia su due rocce laterali e una centrale che scarica il peso. Lo oltrepassiamo e riprendiamo la marcia, proseguendo su una salita scoscesa. Il versante della montagna lo abbiamo sulla nostra destra, con le sue frane di pietre e le bellissime pareti dentro la quale si sono formate delle grotte inaccessibili. 


Pranziamo nei pressi del fiume, in una piccolissima radura sottostante una scalinata in terra e legno. Dopo una buona mezz’ora giungiamo nella Valle dell’Orfento, quella più conosciuta.
Il fiume ha scavato un canyon, dalle acque relativamente basse, ideali per tuffi o bagni. Le diverse sponde, collegate da ponticelli in legno, sono scivolose e rischiano di mandarti in acqua. I ponti saranno una decina e offrono suggestive prospettive, adatte per una bella fotografia. La marcia termina sotto al ponte di Caramanico, interamente in cemento armato. Risaliamo le scale e siamo sulla strada. 





Come arrivare:
Destinazione Caramanico Terme.

Quando: 
Tutto l'anno.

Cosa vedere: 
 Valle dell'Orfento, Scalelle, Ponte del Vallone.

Cosa portare con se: 
Scarpe da Trekking, bastoncini.

Consigli:
Nulla in particolare.

Numeri:
- Tempo di percorrenza dell'anello: 2:30 ore
- Dislivello: 150 metri
- Difficoltà           (Stima personale)

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.