Ultimi articoli
recent

Abruzzo, ecco cosa fare a ferragosto

La giornata di ferragosto è una fra le più apprezzate d'Abruzzo. Per l'occasione si cambia la routine quotidiana, scegliendo di festeggiare la data in compagnia delle proprie amicizie, alla ricerca del divertimento. Protagonista è il cibo, arrosticini in testa. E allora, cosa si può fare a ferragosto in Abruzzo? E soprattutto quali sono le località giuste per le nostre esigenze? Eccone alcune. E buon divertimento!



1. ARROSTICINI FAI DA TE A CAMPO IMPERATORE

Sulla Piana di Campo Imperatore esistono delle attività ristorative specializzate nella vendita degli arrosticini. Sono baite in legno, ben visibili dalla strada. Hanno grandi spazi che permettono di fermarsi e godersi una piacevole giornata sul "tetto d'Abruzzo", circondati dalla corona di montagne che avvolge la Piana. La particolarità di queste attività è che la carne non viene venduta cotta e salata dal ristoratore, ma servita cruda e insaccata nel legnetto. Chi acquista gli arrosticini dovrà arrostirli in una delle fornacelle messe a disposizione all'esterno.


2. ARRAMPICARSI SUGLI ALBERI NEL PARCO AVVENTURA

Situato a Piana delle Mele, presso Guardiagrele, il Parco Avventura Majella è un'area polivalente in cui concedersi una giornata "attiva", che mescola il divertimento alla natura. Ci si potrà arrampicarsi sugli alberi, seguendo uno dei livelli di difficoltà. Potranno partecipare anche i più piccoli. In alternativa girare per il bosco con una mountain bike noleggiata, oppure inoltrarsi nei tanti sentieri. L'area è attrezzata con panche per i pic-nic.

Per maggiori informazioni clicca qui.


3. GIORNATA CAMPESTRE AL VITELLO D'ORO

L'area faunistica del Vitello d'Oro si trova nelle vicinanze di Farindola. Oltre ad accamparsi nello spiazzo situato nelle vicinanze del ristornate "La Tana del Lupo", si potrà visitare la vicina Cascata del Vitello d'Oro.


4. RIPOSARSI SULLE RIVE DEL LAGO DI PENNE

Nella Riserva Naturale del Lago di Penne c'è un'area attrezzata in cui potersi accampare. Si trova all'interno di un bosco e arriva fino alle rive del Lago di Penne. I posti per le automobili sono limitati. Consigliato per chi vuole trascorrere una giornata all'ombra, assolutamente sconsigliato il bagno nel lago.


5. SUL VOLTIGNO

Risalendo da Villa Celiera si giunge fino alla Piana del Voltigno. Qui si potrà trascorrere il ferragosto comodamente accampati sui verde prati, godendosi il pic-nic. Per gli amanti della mountain bike, e per gli escursionisti, ci sono percorsi e sentieri specifici, che si inoltrano nel bosco.


6. BANCHETTO BUCOLICO A SANT'EUFEMIA

Nelle vicinanze del cimitero di Sant'Eufemia, vi è un'area attrezzata che permette anche di arrostire la carne. La peculiarità del luogo sta nell'essere dotato di tanti servizi utili durante la giornata: acqua potabile che sgorga dalle fontane, bagni pubblici, tavolate, campo da calcio e tanto altro ancora. Col vicino maneggio è possibile andare a cavallo. Insomma un boschetto con tutto il necessario per trascorrere un ottimo ferragosto.


7. NEI PRATI DI CAMPO DI GIOVE

Una delle località maggiormente prese d'assalto a ferragosto. Anche in questo caso si tratta di un grande prato situato al fianco di una baita in legno. La sua vicinanza al centro del paese permette di usufruire di tutte le comodità. Le vallate del circondario garantiscono, inoltre, una piacevole passeggiata.


8. IN CANOA SUL FIUME TIRINO 

Fra i comuni di Bussi sul Tirino e Capestrano si potrà vivere l'esperienza della canoa, sul fiume più pulito d'Italia. Il tutto è ideale se fatto con un gruppo di amici, o con la propria famiglia. Su ogni canoa potranno salire un massimo di due persone, accompagnate da una guida locale.
Per maggiori informazioni clicca qui.


9. ARRIVARE FINO ALLA CISTERNA DI BOLOGNANO
[Attenzione: percorso momentaneamente chiuso al pubblico]

La Cisterna di Bolognano è un bacino idrico che nasce dal Fiume Orta. Per arrivarci occorre immergersi nello stesso fiume (acque molto basse) fino a risalire verso la pozza d'acqua.
Per maggiori informazioni clicca qui.


10. IMMERGERSI SOTTO LA CASCATA DI CUSANO
[Attenzione: percorso momentaneamente chiuso al pubblico]

Uno dei luoghi più suggestivi d'Abruzzo è la Cascata di Cusano, raggiungibile attraverso un trekking nel torrente, con tanto di immersione nello stesso per raggiungere la conca in cui si potrà ammirare la cascata.


11. UN TUFFO NEL LAGO DI SINIZZO

Considerato come la "spiaggia degli aquilani", il Lago di Sinizzo è un bacino idrico dall'acqua pulita e bassa, in cui potersi fare il bagno. È circondato da un'area attrezzata comprensiva di tavoli e sedute, giochi per i bambini e alberi sotto cui mettersi all'ombra.

Per maggiori informazioni clicca qui.


12. VISITA SPELEOLOGICA NELLE GROTTE DEL CAVALLONE

Sono situate a Taranta dei Peligni e sono visitabili attraverso un percorso guidato. Per giungere all'ingresso delle grotte occorre prendere una funivia.


13. CAMPING SUL LAGO DI SCANNO

Nelle vicinanze del Lago di Scanno si trova un camping nel quale è possibile accamparsi con le tende. Si tratta di un grande prato, dotato di tutti i servizi necessari, adatto per un pic-nic. A ridosso del parcheggio si trova un centro dove è possibile affittare le panche e i tavoli, al costo di pochi euro. Non solo pranzo sull'erba: è consigliato anche un giro sul lago in pedalò. 
Per maggiori informazioni clicca qui.


14. TREKKING IN UNO DEI 600 SENTIERI

L'elevato numero di sentieri presenti in Abruzzo consente di avere delle valide alternative. Alcuni sono facili da percorrere, altri richiedono più energie. Un possibile elenco consigliato:


15. IN SPIAGGIA FRA PUNTA PENNA E PUNTA ADERCI

È fra gli angoli di mare più belli della Costiera Adriatica e possiede una spiaggia che sfuma dalla sabbia fino ai sassi. Difficile trovare un parcheggio, se non nella zona industriale. Consigliato portarsi ombrelloni, altri schermitori solari come delle tende, mettersi la crema e portarsi del cibo.

Per maggiori informazioni clicca qui.


16. NELLE PICCOLE SPIAGGE FRA SAN VITO CHIETINO E FOSSACESIA

Le spiagge della costa dei trabocchi sono fra le più belle della regione. Anche in questo caso occorre muoversi in largo anticipo, arrivando in spiaggia già dalle prime ore del mattino. E senza dimenticarsi l'ombrellone. Il problema sono i parcheggi: a San Vito centro sono limitati, avvicinandosi alle piccole spiagge i posti auto si contano sulle dita di una mano.


17. NELLA SPIAGGIA DEI RIPARI DI GIOBBE

A Ortona è presente questa spiaggia nascosta fra alte pareti rocciose. Ricorda una spiaggia del nord della Puglia ed è consigliatissima per le sue acque cristalline. Il luogo è ideale per trascorrere una giornata di sole, in piena tranquillità.


18. FRA CERRANO E PINETO

Non solo mare, ma anche verde. Ci si potrà accampare nel bosco a ridosso della spiaggia e godersi le belle acque di questo tratto di mare. Per il resto consigliato portarsi un tavolino, o una semplice tovaglia a terra, e il cibo.


19. FARE UNA VISITA CULTURALE

In caso di temperatura alta è l'opzione sconsigliata. Tuttavia tenetela buona come alternativa. L'abruzzo possiede alcuni fra i borghi più belli d'Italia che meritano assolutamente una visita. Un buon pranzo a base della cucina tipica abruzzese è scontato all'interno delle vie del paese.

Consigli: Santo Stefano di Sessanio - Guardiagrele - Pennapiedimonte - Salle - Musellaro - Pacentro - Sulmona - Roccascalegna


@Riproduzione Riservata
Questo articolo è protetto da copyright. Non è possibile né copiarlo, né riprodurlo, né appropriarsi della sua paternità. La violazione delle norme sul diritto d'autore comporta sanzioni anche penali. 


Articolo Scritto: Agosto 2014.
Ultima Modifica: Aprile 2020.

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.