Ultimi articoli
recent

Bologna, 10 luoghi consigliati

Piazza Maggiore: è il cuore della città. Nominata Piazza Grande dalla celebre canzone di Lucio Dalla, è circondata dagli edifici più importanti della città, come la Basilica di San Petronio, il Palazzo del Podestà e il Palazzo Re Enzo.

Bologna, Basilica di San Petronio
Bologna, Palazzo d'Accursio
Bologna, Palazzo del Podestà
Torre degli Asinelli e Garisenda: nel medioevo Bologna era composta da 180 torri. Oggi ne restano poche ancora in piedi. Sul fondo di Via Rizzoli si hanno le due più famose della città. La Torre degli Asinelli è alta 97,20 metri ed è visitabile. La Torre Garisenda venne citata da Dante Alighieri nella Divina Commedia ed è alta 48 metri. 



Giardino della Montagnola: venne progettato nel XVII secolo ed è adiacente alle mura della città. Viene considerato il parco cittadino ed è accessibile attraverso delle rampe, nominate Pincio della Montagnola. Una statua nell'ingresso raffigura un cavallo inquadrato in una nicchia a forma di conchiglia. 

Bologna, Pincio della Montagnola

Nuova sede comunale: sorge sul vecchio mercato ortofrutticolo, a pochi passi dalla Stazione Centrale. Il progetto è dell'architetto Mario Cucinella e nella struttura vengono ospitati gli uffici comunali dislocati, nonché spazi commerciali, poste, asili. Protagonista il gioco di luci e riflessi dettati dalle superfici vetrate del complesso.



Padiglione Espirit Nouveau: nei pressi di Bologna Fiere, in un giardino comunale, è stato ricostruito il celebre padiglione progettato dall'architetto Le Corbusier. Attualmente la struttura è chiusa e si trova in stato di semi abbandono.



MAMbo: è il museo di arte moderna di Bologna. La struttura ospita sia le collezioni permanenti, sia quelle temporanee. Le opere esposte appartengono ad artisti come Marina Abramovic, Gina Pane, Renato Guttuso, Gianni Colombo, Mino Guerrini, Giorgio Morandi. L'ingresso costa 6€, riducibile a 4€ per studenti, gruppi e over 65. 



Palazzi medievali: Bologna possiede delle architetture civili in stile medievale. La struttura lignea portante viene messa in risalto nella facciata, mentre l'uso del laterizio e della pietra completa il tutto. 


Piccola Venezia: presso Via Piella vi è una finestrella che si affaccia su uno dei tanti canali di Bologna. Il più famoso e caratteristico è proprio questo.



Piazza Santo Stefano: viene definita anche come Piazza delle Sette Chiese. Uno spazio triangolare nella quale vengono ospitati eventi, manifestazioni e mercati.



Via Saragozza: la via è famosa per i suoi portici, per l'esattezza 666.



Tutte le altre imperdibili: le vie del centro storico; la Stazione ferroviaria; Università degli studi (Alma Mater Studiorum); i portici di Viale Indipendenza; il Museo Morandi; il Museo Carducci; il Palazzo della Mercanzia; Santuario Madonna di San Luca; il Teatro Anatomico; le Porte cittadine; le Mura cittadine; Biblioteca Sala Borsa; Biblioteca comunale dell'Archiginnasio; Pinacoteca Nazionale. 

Bologna, Palazzo della Mercanzia

2 commenti:

  1. Ancora non sono stata a Bologna e me ne vergogno. Cercherò di ritagliarmi un weekend in questo 2014... e di certo seguirò questi consigli :)

    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Farah! Sono sicuro che Bologna è una città che ti piacerà. A presto sperando di incontrarci e di condividere a voce idee di viaggio, in qualche lato del mondo! :D

      Elimina

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.