Ultimi articoli
recent

Abruzzo, il borgo di Musellaro

Musellaro è un paese in provincia di Pescara che fa parte del territorio di Bolognano ed è situato nelle vicinanze di Salle. Il dualismo fra la parte nuova e quella vecchia, in stato di abbandono, rappresenta una delle peculiarità del paese. Le altre sono la vicinanza con il fiume Orta e annessa Valle del Luco; o ancora gli scorci sulla Majella e sul Monte Morrone.
Il borgo, considerato la parte vecchia del paese, è fatto di case in pietra e costruzioni a secco e desta in cattive condizioni. La costante emigrazione, l’invecchiamento della popolazione e la posizione geografica isolata, hanno portato ad una diminuzione del numero degli abitanti. Le case sono state abbandonate e lentamente rimangiate dalla natura. Le scosse di terremoto hanno provocato crepe, mai sanate. I crolli inevitabili. Resta ancora una macchia abbandonata e la si percepisce già dalla strada: come un tumore sul paese, con la differenza che più passano gli anni, più esso sparisce, spinto a valle dai continui sgretolamenti.
In questo lato del paese troviamo quello che è denominato “Castello di Musellaro” che nella fattispecie era un palazzo baronale, con murature difensive.
Il Castello medievale si affaccia sulla valle ed era collegato con il ponte del Luco, che univa Musellaro alla frazione di San Tommaso e quindi al comune di Caramanico. Del Castello restano i ruderi, suddivisi in tre corpi.

Se non verrà attuata una politica di recupero una parte del paese di Musellaro sparirà per sempre. L’ultimo crollo si è registrato nell’autunno scorso e ha visto un blocco abitativo sgretolarsi a seguito di un fulmine. La parte vecchia è comunque chiusa al pubblico con delle transenne. Per gli impavidi visitatori consiglio l’uso del casco da cantiere, onde evitare che una pietra possa staccarsi da una delle vecchie abitazioni. Quella che un tempo era la pavimentazione in pietra dei vicoli oggi è ricoperta da terriccio e alcuni blocchi escono dalla loro sezione, rischiando di provocare cadute.   

Nessun commento:

Posta un commento

I viaggi di Dante. Powered by Blogger.