Viaggio a ogni costo - quando un autostop ti porta fino in Medio Oriente

Viaggio a ogni costo è libro d'esordio della scrittrice, e blogger, Diana Barbieri. Scritto in prima persona, racconta il suo tour in autostop dall'Italia alla Turchia nel 2013: fra avventure, difficoltà e luoghi magici lungo il percorso.


copertina in viaggio a ogni costo di diana barbieri



Bisogna trovare il giusto coraggio per alzare il pollice sul ciglio di una strada e affidare la propria vita alla guida di un automobilista sconosciuto. Inconsapevoli della durata del viaggio, inconsapevoli di ciò che si troverà lungo il percorso. L’autostop diventa un viaggio nel viaggio. Un’immersione che trasforma il tutto in un’avventura. Da vivere appieno, lasciandosi trasportare in tutti i sensi. Con le spalle rilassate sul sedile di un’automobile a guardare il mondo oltre il finestrino, rispondendo alle curiosità di un’autista che proverà a dialogare con te.


LA TRAMA

Era il 2013 quando una giovane ragazza dai capelli blu mandava una preghiera al Dio degli autostoppisti: che se non esiste andrebbe inventato. E magari venerato. Di sicuro c’era solo il punto di partenza: Mantova. Tutto il resto era da scrivere, come il solco di una penna sul proprio diario, come il segno di una frenata sull’asfalto. Diana, il suo nome, non partì da sola: condivise il viaggio con un ragazzo conosciuto col couchsurfing, esperto di campeggio, esperto di autostop. Sarà grazie alla sua presenza che lei imparerà i segreti del viaggiare in autostop e riuscirà, come in pochi riescono, a dar senso a quel pollice alzato sul ciglio della strada: che come nel suo caso potrebbe portarti fino in medio oriente.

Ma la storia non nasce dal primo passaggio in macchina rimediato. È antecedente e riguarda il momento in cui Diana progettò il viaggio da Mosca a Bali, da intraprendere solo via terra e mare. In attesa di realizzarlo, si circondò di viaggiatori da tutto il mondo, ospitandoli nella propria abitazione e studiandone i profili. Gabriel, il suo futuro compagno di viaggio, era fra loro. Assieme superarono i paesi dell’ex Jugoslavia, passando in città perle del Mediterraneo, come Spalato e Dubrovnik. Dall’Albania arrivarono in Grecia e quindi entrarono in Turchia spingendosi verso il confine con Iran e Siria. E pensare che di lì a poco questi territori sarebbero divenuti pericolosi, sconsigliati da qualsiasi ente turistico al mondo.

Ma lei si appassiona alle persone e alle culture conosciute passaggio dopo passaggio e rispetto a Gabriel entra più in una dimensione spirituale e meno pratica del viaggio. Nell’osservare “il diverso” scopre le differenze fra la cultura medio orientale e quella occidentale. Si sente di appartenere a una società standardizzata, sogna una libertà ideale: vuole una sua indipendenza.

Pagina dopo pagina le sue parole accompagnano il lettore verso le nuove mete. Ci si appassiona di questa ragazza all’apparenza vulnerabile che solo lungo il percorso scopre la sua vera forza. E il riflesso della sua esperienza ti entra dentro e ti spinge a buttarti in un’avventura del tutto pazza: pazza solo se non ci credi, pazza solo se non hai il coraggio di trasformarla in straordinaria.


LE 10 REGOLE DELL’AUTOSTOPPISTA SECONDO DIANA BARBIERI

Al termine del libro Diana offre una lista di 10 regole. Le sintetizzerò:

1. Prima o poi qualcuno si fermerà.
2. Il passaggio è più facile se sei vicino alla meta.
3. Una coppia, ragazzo-ragazza, ispira fiducia.
4. Non chiedere passaggi di notte.
5. Usa i cartelli solo in alcune circostanze.
6. Chiedi al conducente la sua destinazione e non viceversa.
7. Le frontiere si oltrepassano a piedi.
8. Fatti portare in luoghi insoliti dai locali.
9. Mai salire su un mezzo dove la forza fisica è superiore alla tua/vostra.
10. Non proseguire a ogni costo.


COSA HO APPREZZATO DEL LIBRO “VIAGGIO A OGNI COSTO”

Non è un classico libro di viaggio e Diana non censura nulla della sua avventura. È bello il sentirti parte della sua spedizione, come se un posto libero su quelle automobili fosse stato lasciato libero per il lettore. Inoltre ho apprezzato molto il voler ricreare l’atmosfera del viaggio con delle canzoni consigliate all’inizio di ogni capitolo. Il libro è un film mentale del lettore, con le sue colonne sonore e le sue scenografie scorrevoli.


INFORMAZIONI SUL LIBRO

Titolo: Viaggio a ogni costo – Autostop dall’Italia al Medio Oriente
Autore: Diana Barbieri
Anno: 2021
Pagine: 348 pagine.
Data d’uscita: 15 febbraio 2021.


INFORMAZIONI SULL’AUTRICE

Diana Barbieri, classe 1985, è una ragazza di Curtatone di Mantova e assieme al suo compagno, Marco Dominici, gira in lungo e in largo per il mondo. Cura il suo blog Close to Eternity ed è molto attiva sui social media, soprattutto sul suo canale Youtube. L’autostop fino in Medio Oriente è stato solo il primo di una lunga serie di viaggi nel mondo. Fra i più importanti vanno ricordati la traversata da Mosca fino a Bali via terra e mare, il tour on the road fra l’Australia e la Nuova Zelanda e infine la traversata dall’Alaska fino all’Antartide in van.


DOVE ACQUISTARE IL LIBRO “VIAGGIO A OGNI COSTO”

Viaggio a ogni costo è un’autopubblicazione e può essere acquistato su Amazon, in questo link, al costo di 16,90€.


Articolo scritto: Giugno 2021.
Ultima modifica: Giugno 2021.

Nessun commento:

Powered by Blogger.